Nuove tecnologie che rispondono a bisogni speciali

new-technologies-based-on-the-special-needsL’avanzare delle scoperte tecnologiche e le molteplici applicazioni che ne derivano possono migliorare in maniera radicale la vita delle persone. Ogni giorno si abbattono nuove frontiere, e i risultati degli studi multi settoriali fanno sì che non si ci stupisca più di fronte ad arti biodinamici, o impianti cocleari che rendano possibile udire per la prima volta.

Ma anche senza andare a scomodare le grandi innovazioni che mixano sapientemente nuove tecnologie e medicina portando vantaggi inimmaginabili venti anni fa, la felice interrelazione tra più discipline fa si che nascano ogni giorno piccoli pratici strumenti che rendono più semplice la vita quotidiana dei portatori di disabilità.

Un interessantissimo campo grazie al quale è si possono dare risposte concrete a bisogni speciali è rappresentato dallo sviluppo di app dedicate, che oltre a essere facilmente scaricabili su smartphone e tablet, hanno l’indubbio vantaggio di essere portatili e a portata di mano!

Prenotare un taxi senza dover usare la voce, leggere un messaggio con un traduttore vocale, effettuare una telefonata tramite una voce registrata che legge i testi, avere con sé un lettore di immagini portatile… Ora è possibile!

Questa piccola selezione di esempi è destinata a crescere e implementarsi, e molti altri usi pratici si affacciano velocissimamente in questo campo.

La tecnologia si pone quindi come uno strumento al servizio di tutti, con il vantaggio di migliorare la qualità della vita dei portatori di bisogni speciali e facilitarne la mobilità e l’indipendenza.

È, questo, un tema centrale nell’esistenza di coloro che affrontano quotidianamente un mondo che non è fatto su misura per loro, un mondo che complica indicibilmente lo svolgersi del quotidiano anche nelle attività di routine, spesso smorzando le legittime aspirazioni dei portatori di handicap, che vogliono autodeterminazione e libertà di movimento e vogliono godere della vita in tutti i suoi aspetti.

Add Your Comment